Effetti dello stress e suggerimenti per superarlo

0
506
Gambe in Gamba Magazine: effetti dello stress e suggerimenti per superarlo

Stando ad uno studio che ha analizzato i termini più ricercati su Google, la parola stress è in vetta. A dirla tutta non c’è da meravigliarsi, visto che siamo abituati a correre dal mattino alla sera, a dividerci tra lavoro e famiglia. Costretti a sopportare le nevrosi dei colleghi e, spesso, anche del partner.

Quello che sottovalutiamo sono gli effetti dello stress, veri e proprio disturbi che si manifestano, tra l’altro, sotto forma di mal di testa, stanchezza, mal di stomaco, insonnia e dolori muscolari. Addirittura, gli italiani colpiti da disturbi legati allo stress sono 9 su 10. Un numero mostruoso. E a rivelarlo è uno studio di Assosalute, che mette in relazione stili di vita e stress.

Sotto la lente degli esperti sono finiti soprattutto le donne e i giovani, che sono i più colpiti da disturbi associati allo stress. Il mal di testa (46,2%) e la stanchezza (45,9%) risultano i disturbi più diffusi, seguono il mal di stomaco (26,9%), la tensione o il dolore muscolare (25,5%), l’insonnia (24,9%) e l’ansia o agitazione (23,4%).

Se è ovvio che uno dei rimedi più diffusi è il riposo, non tutti sanno che anche l’alimentazione può aiutare molto l’organismo a difendersi. Altra buona abitudine può essere quella di spegnere per un paio d’ore al giorno il cellulare.

Questo perché oggi una delle forme più comuni di stress è il “tecnostress”, legato all’uso di apparecchi elettronici. Da manuale sono “tecnostressati” coloro che stanno al Pc più di 4 ore al giorno, fanno più di 20 telefonate e mandano più di 20 SMS o messaggi via WhatsApp.

E voi, cosa fate per eliminare lo stress?

Luca Scaramuzzino è laureato in medicina e chirurgia presso il Campus Bio-Medico di Roma (2016), dove è stato interno per due anni nell'unità operativa di chirurgia plastica e ricostruttiva ed ha svolto la tesi sul trattamento delle ulcere. Ha partecipato a numerosi corsi, di scleroterapia e medicina estetica. Attualmente affianca il padre nel suo lavoro di flebologo e con lui condivide numerose passioni tra le quali la fotografia. Ha partecipato alla realizzazione del libro “Alla gente del Mali” (2012) e all'omonima esposizione presso il P.A.N. di Napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.